Sul troppo rigore | Tommaso da Kempis ( 1380 -1471)

Della cautela contro il troppo rigore e l’eccessiva riservatezza. “Bisogna guardarsi dal tacere in modo rigido e indiscriminato: in particolare chi vive in comunità insieme ad altri. Infatti chi si…

Sul silenzio di Dio | Joachim Jeremias (1900-1979)

Nel 110 dell’era cristiana, circa venti o trent’anni dopo la composizione del Vangelo di San Giovanni, scoppiò ad Antiochia una persecuzione dei cristiani. Il vescovo della città fu arrestato e…

Conoscersi nella Parola | Søren Aabye Kierkegaard (1813 – 1855)

Anzitutto si deve fino a un certo punto conoscere se stessi, perché altrimenti non possiamo neppure riconoscere noi stessi. E possiamo riconoscerci solo in quanto già ci conosciamo. Dunque è…

Mostrarsi degni di una parola non nostra | S. Ilario di Poitiers (310 – 367)

“Se chi interpreta le parole di un re e riporta alle orecchie del popolo i precetti di lui si preoccupa con ogni attenzione di essere all’altezza della dignità del re…,…

La bocca nascosta del cuore | Agostino d’Ippona (354 -430 D. C.)

“Non t’invocavo ancora con gemiti affinché venissi in mio aiuto. Il mio spirito era piuttosto attratto dalla ricerca e mai sazio di discussioni. Lo stesso Ambrogio era per me un…

Il predicatore che brucia e illumina… anche sé stesso | Origene (185 -254 d.C)

“Se dunque o predicatore nell’insegnare e nell’edificare la chiesa di Dio ti limiti a sgridare, a rinfacciare, a biasimare i peccati del popolo, ma dalle Scritture non trai nulla che…

Le parole (ci) espongono | Pensieri

Le parole vere ci espongono, rendendo udibile l’invisibile che vive in noi. Ci portano fuori, nella misura in cui cuore e mente si depositano in esse. Gesù dice: “la bocca…

Agostino e la Parola di Dio | René Latorurelle (1918 – )

“I cappadoci, come gli alessandrini, furono particolarmente attenti all’appropriazione soggettiva della verità e alla sua fruttificazione nell’anima mediante la fede e il dono dello Spirito Santo. Sotto l’azione illuminatrice di…

I due “sensi” della Sacra Scrittura | Jared Wicks S.J. (1929 – )

“Non è solo legittimo, è indispensabile cercare di definire il significato dei testi come sono stati composti dai loro autori, significato che è chiamato ‘letterale’. Già Tommaso d’Aquino ne affermava…

Perchè la Bibbia è il libro che si ascolta | Enzo Bianchi ( 1943 – )

“L’approccio alla scrittura, per essere fecondo, deve avvenire nello spazio dell’ascolto, perché esige un “cuore che ascolta” (1 Re 3,9) da parte dell’uditore-lettore. Infatti il fondamento di tutta la Bibbia è Dio…