Leonardo da Vinci: L’immagine e la scrittura | Italo Calvino (1923 – 1985)

Leonardo, “omo sanza lettere” come si definiva, aveva un rapporto difficile con la parola scritta. La sua sapienza non aveva uguali al mondo, ma l’ignoranza del latino e della grammatica…

Sul troppo rigore | Tommaso da Kempis ( 1380 -1471)

Della cautela contro il troppo rigore e l’eccessiva riservatezza. “Bisogna guardarsi dal tacere in modo rigido e indiscriminato: in particolare chi vive in comunità insieme ad altri. Infatti chi si…

Sul silenzio di Dio | Joachim Jeremias (1900-1979)

Nel 110 dell’era cristiana, circa venti o trent’anni dopo la composizione del Vangelo di San Giovanni, scoppiò ad Antiochia una persecuzione dei cristiani. Il vescovo della città fu arrestato e…

l’arte di saper ascoltare | Plutarco

(Dopo aver ascoltato un lezione di un maestro…) Dobbiamo esortare i pigri […] a mettere insieme il resto  da soli, una volta che l’intelligenza abbia fatto loro comprendere i punti…

Conoscersi nella Parola | Søren Aabye Kierkegaard (1813 – 1855)

Anzitutto si deve fino a un certo punto conoscere se stessi, perché altrimenti non possiamo neppure riconoscere noi stessi. E possiamo riconoscerci solo in quanto già ci conosciamo. Dunque è…

Una Vera amicizia | Gregorio Nazianzieno (330 – 390 d.C)

Una sola anima in due corpi Eravamo ad Atene, partiti dalla stessa patria, divisi, come il corso di un fiume, in diverse regioni per brama d’imparare, e di nuovo insieme,…

Impazienza e santità nella Chiesa | Leo Scheffczyk (1920 – 2005).

Nella lotta della Chiesa alle eresie anche la comprensione dell’idea di santità cristiana ha subito un approfondimento: essa non consiste nell’auto isolamento dei puri, nel loro ritirarsi dal mondo o…

Venerare con il silenzio le realtà superiori alla parola e al pensiero | Gregorio di Nissa (335 – 395 d.C.)

 “Ma se uno ci chiedesse di dare una spiegazione e una descrizione e una illustrazione della sostanza divina, noi non negheremmo di essere ignoranti di siffatta sapienza, e riconosceremmo soltanto…

Mostrarsi degni di una parola non nostra | S. Ilario di Poitiers (310 – 367)

“Se chi interpreta le parole di un re e riporta alle orecchie del popolo i precetti di lui si preoccupa con ogni attenzione di essere all’altezza della dignità del re…,…

Quel disordine spirituale che non vede il bene| Carlo Maria Martini (1927 – 2012)

“Un certo disordine spirituale consiste anche nel fatto di non occuparsi seriamente della Chiesa locale, ma “sfarfalleggiare” qua e là.[…] Soprattutto mi pare che un disordine che facilmente può introdursi…