Cibo per l’anima | Pensieri

Un antico adagio medievale raccomanda ad ogni teologo tre cose fondamentali: predicare, insegnare, disputare.

Così lo studio delle cose di Dio non concluderebbe la sua attività, ma ancora è necessario che si generi in lui tre atteggiamenti differenti: parlare bene di Gesù, imprimere (in-segnare) la sua verità nell’anima dei suoi uditori (e nella sua), ed infine, il pratichi dovere di difenderlo, cioè di rendere ragione davanti ai suoi oppositori di turno della sua bella verità e santità.

Dunque il teologo: parla di Lui, scrive di Lui in ogni cuore, difende il suo Maestro.

Ma se questo vale per il teologo, è anche necessario che ci sia qualcuno che desideri ascoltare Cristo,  comprendere le sue cose, come pure, amarlo sopra ogni altra cosa.  Che senso avrebbe infatti per un medico conoscere esattamente la nascita e diffusione di una malattia, se poi tutto ciò non è offerto perché il malato guarisca. Che senso avrebbe scoprire cos’è vera vita se poi nessuno la condividerebbe.

In fondo il teologo è uno che coltiva l’arte dell’innamoramento, un perenne Giovanni battista che, con la forza ed il calore dello Spirito Santo, favorisce  ancora oggi l’incontro tra Giovanni ed Andrea ed il giovane Rabbì di Galilea (cf. Gv 1,35-39).  Un amore fatto di parole e gesti che hanno il sapore della divina bellezza.

C’è dunque un legame da mantenere sempre vivo: il faticoso silenzio dello studioso e la faticosa vita del credente. Le lunghe ora passate a stare con Cristo e le altre ore a raccontare le sue meraviglie.

Contemplari aliis tradere diceva giustamente Domenico di Guzman, c’è sempre un filo rosso che lega il cuore di chi studia le cose di Dio con chi si mette sulle sue tracce.

Ecco dunque la gioiosa bellezza dello studioso: la coscienza di essere qualcuno che nutre le anime, aiuta le menti ed i cuori a coltivare una simpatia per l’invisibile.

E così quando l’altro raggiunge il Signore ed inizia ad amarlo, la sua gioia è allora davvero perfetta.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *