Maria, la Madre dei viventi | H. Rahner (1900 – 1968)

“É una delle caratteristiche essenziali dell’ecclesiologia dei primi mille anni quella di vedere la Chiesa come “la Madre dei viventi”, in cui si adempie, nella pienezza di significato, ciò che nel passato era attribuito alla prima madre dei viventi, cioè Eva, e inoltre ciò che nella nuova creazione della vita divina tra gli uomini è iniziato in Maria….

Eva, Maria, la Chiesa: la teologia antica vede sempre queste tre grandezze l’una nell’altra, quasi come in un quadro trasparente.

Che questa visione sia tipica delle origini della teologia cristiana, lo sappiamo già dal II secolo a partire dalle parole di Ireneo di Lione, che vanno applicate sia a Maria che alla Chiesa.

Ireneo scrive: “come può l’uomo andare a Dio se prima Dio non è venuto tra gli uomini? Però egli come potrà lasciare l’origine della morte se non viene rigenerato nella nuova nascita, che in maniera meravigliosa e misteriosa è stata data da Dio alla vergine attraverso la fede, come segno di salvezza?” (Ireneo di Lione, Contro le eresie, IV, 33, 4)

Da Eva, che ha tratto origine dalla vergine terra, che è nata dal fianco di Adamo, insieme con la nascita corporale anche la vita divina è stata destinata al genere umano.

Dalla vergine Maria è nato l’uomo nuovo, che in forza della sua natura divina ricapitola in una nuova unità i discendenti di Adamo.

Dalla Chiesa nascono i figli di questa famiglia divina, e così la fine si innesta di nuovo al principio: la Chiesa è Eva, madre dei viventi, poiché essa proviene dal fianco dell’Adamo morente nella morte salvifica, cioè da Cristo. Dal grembo materno della Chiesa discendono i popoli della vita divina, che in Cristo sono raccolti in un unico corpo: per questo la Chiesa è simile a Maria, che ha generato in modo verginale il capo.

Essa è colei che viene salutata dall’angelo: ave, gratia plena. Essa è colei che è stata prefigurata da Eva, dalla madre dei viventi, la quale in questo modo col suo nome, come per un piano misterioso, ha segnato il futuro. Dalla vergine Maria è nata la vita in persona e perciò Maria è divenuta la Madre dei viventi. Vale quindi per Maria e allo stesso tempo applicabile alla Chiesa ciò che ha proclamato la Scrittura: i due saranno una sola carne. Il Signore si è formato il corpo da Maria, dal suo fianco ha dato origine alla Chiesa, quando la lancia gli ha trapassato il costato”.

 

(H. Rahner, Mater Ecclesia, Jaca Book, Milano 2011, 19-20)купить пенал для мальчика

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *