Del vasto mare della Bellezza e dell’Amore | Platone (428 – 348 a.C.)

“Ora, o Socrate, fino a questo punto dei misteri d’amore forse anche tu potresti essere iniziato; ma  quanto alla perfezione e alla rivelazione, ai quali mirano questi primi, se si procede giustamente, non so se ne saresti capace. Comunque io te ne parlerò con tutta la premura possibile. Cerca di…

Della relazione con se stessi con gli altri | Lucio Anneo Seneca (4 a.C. – 65 d,C)

“Tu ti applichi con costanza e hai lasciato da parte tutto il resto per renderti ogni giorno migliore: approvo e ne sono contento; quindi non solo ti esorto, ma anche ti prego di perseverare. Un unico consiglio: non abbigliarti e non vivere in maniera stravagante, come le persone che non…

Lo sguardo dei bambini | Pensieri

In realtà, nella nostra realtà, esiste un ordine del bene. Da una parte c’è lo sguardo del bambino che chiede il perché di ogni cosa, che vede e si meraviglia della semplice esistenza del mondo, dall’altra c’è lo sguardo dell’adulto, che dimenticando il primo sguardo, desidera di possedere ciò che vede,…

Di quel segreto legame (2 parte)

Non ce ne siamo accorti, ma pian piano abbiamo perso il legame tra logos e Imago, tra la profondità del pensare in Deo e la narrazione immaginifica della verità pensate, con il risultato che la forza narrativa (pathos) di quelle immagini ricche di Dio sono diventate deboli e povere. Abbiamo perso quell’originaria…

Perché la Parola ovvero: la parola che annuncia la Parola | Michael Schmaus (1897 – 1993)

Sul significato di salvezza della parola della predicazione e del segno dei sacramenti, scrive il teologo: ” Se ci si chiede quale dei due mezzi abbia la prevalenza, si dovrebbe rispondere che alla parola compete una funzione più ampia e preminente. Questa tesi, pur essendo sostenuta con forza dalla teologia…

la (mia) vera ricerca | Pensieri

Bisogna ammetterlo. Ciò che distingue il vero dal falso sapiente non è il possesso di una serie ordinata di nozioni, ma è qualcosa di più originario che presuppone quel possesso. I greci, ad esempio, parlavano dell’insopprimibile anelito dell’uomo alla verità, poiché “anelare” è oltrepassare il puro possesso statico delle cose rimanendovi…

Dell’Inizio ovvero della Creazione perfetta

Fa sempre bene riflettere sull’inizio di ogni cosa. Per i cristiani, ma non solo per essi, l’inizio è assoluto non è una produzione e per questo si chiama creazione, creazione “dal nulla”. Un’espressione che distingue e qualifica l’atto iniziale di Dio da ogni altro atto produttivo che viene dall’uomo. Dunque in…

Un libro, un Papa | Pensieri

No, non ero lì quel giorno. Mi raggiunsero sul cellulare, all’altro capo c’erano Davide e Nicola. Mi riferirono: “Il papa ha letto ad alta voce il titolo del tuo libro, con il suo tipico accento tedesco… Teologia della Parola…  sembrava compiacersi del tema che hai scelto… Fui lusingato della cosa….

Solo Dio ci può salvare

Nel primo libro della Bibbia, in Gn 3, è descritta la situazione interiore di quell’uomo che “mangiando dell’albero del bene e del male” è  diventato peccatore. In quel testo Eva e Adamo sono presentati nel loro stato di mancanza rispetto a ciò che il creatore si aspettava da loro. Gn 3 non parla del mutamento…

Pensare dentro l’università | Giovanni Battista Montini (1897 – 1978)

“Non bisogna mai assopirsi in una passiva accettazione di qualsiasi insegnamento; bisogna continuamente rendersi conto di ciò che si sta imparando, di ciò che si sta assimilando. Non volgiamo un’endosmosi incosciente del pensiero altrui. Vogliamo una revisione subitanea, cosciente e riflessa di ciò che si legge e di ciò che…