La fede delle madri, l’amore che vede

Non avevo mai fatto caso.

Nel secondo libro dei Maccabei una delle affermazioni centrali della fede ebraica che poi divenne anche fede dei cristiani è fatta non da un prete e neppure da uno studioso ma da una donna anzi una mamma nel momento in cui il suo dolore è più alto, cioè davanti al martirio dei suoi sette figli. 

è scritto nel libro, dopo la narrazione dettagliata del martirio di 7 figli:

“La madre era soprattutto ammirevole e degna di gloriosa memoria, perché vedendo morire sette figli in un sol giorno, sopportava tutto serenamente per le speranze poste nel Signore. Esortava ciascuno di essi nella lingua paterna, piena di nobili sentimenti e, sostenendo la tenerezza femminile con un coraggio virile, diceva loro: «Non so come siate apparsi nel mio seno; non io vi ho dato lo spirito e la vita, né io ho dato forma alle membra di ciascuno di voi. Senza dubbio il creatore del mondo, che ha plasmato alla origine l’uomo e ha provveduto alla generazione di tutti, per la sua misericordia vi restituirà di nuovo lo spirito e la vita, come voi ora per le sue leggi non vi curate di voi stessi”.(2 Macc 7)

questa mamma credendo nella potenza assoluta di Dio, vede mediante l’amore non solo il martirio dei suoi 7 figli ma il senso di ciò che accade. In questo suo amore per il Signore proclama la sua fede che vale anche per noi: la verità della creazione dal nulla e della resurrezione come “restituzioni” della vita che qualcuno ingiustamente ha tolto brutalmente. E’ questa una delle più alte professioni di fede nel Dio di ogni uomo. Le sue parole sono oggi nella liturgia della Chiesa.

Chi resta nell’amore vede. chi resta nell’amore scopre la potenza di Dio. Chi ama il Signore trova sempre un senso di ciò che accade. Lo trova perché Dio risponde al nostro amore con la sua Luce.

Madre di Dio fa che ami!danish toяндек директаналоговые видеокамерыноутбук yogabest rated seo companiesреклама сайта в googleприменение германия в медицинесделать лицоотделка сауны цена

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *